torna alla pagina della toscana - home page

Pro Loco Subbiano
Via Roma 48
52010 Subbiano (AR)
Tel. : 0575 420397
Fax: 0575 423952

E-mail:
info@prolocosubbiano.it
sito web:
www.prolocosubbiano.it

Presidente:

BOBINI VASCO

CELL.: 333 3064396

Posizione geografica

Provincia di Arezzo, precisamente tra il basso Casentino e le porte della città di Arezzo

mostra cartina

Subbiano

 

Da Vedere
(pagina dal sito della pro loco)
Manifestazioni, sagre, feste
(pagina dal sito della pro loco)



Subbiano, porta del Casentino, mostra al visitatore il suo territorio, popolato da gente cortese ed ospitale, dalla natura intatta e suggestiva, godibile percorrendo i numerosi sentieri di trekking a piedi o a cavallo, con un ricco patrimonio artistico e storico che caratterizza l'intera vallata di cui fa parte. Una tradizione vuole che Subbiano, il cui territorio si sviluppa alla sinistra del fiume Arno a dodici km da Arezzo, sia fondato da Giano e lo stemma del Comune lo ricorda. Subbiano, piccolo centro rurale, acquistò storicamente importanza nel Medioevo, in quanto capoluogo di piccoli Comuni difesi da mura e molti torri e che formavano una cinta di sicurezza intorno a Subbiano. Nel 1338 i Tarlati, padroni di quasi tutti i castelli del Casentino, cedettero i territori e il Castello di Subbiano, come gran parte del territorio aretino, alla Repubblica Fiorentina. Questa riorganizzò i territori conquistati e, tra tutti i castelli barbaritani del Casentino, scelse quello di Subbiano come sede della nuova podesteria in quanto agevolato dalla sua posizione a fondo valle e dalle vicinanze con il fiume Arno. Questo fù storicamente il periodo di maggior sviluppo per Subbiano, il cui castello inizialmente mera torre di guardia, fù ampliato e rinforzato con mura e fossati.



Il ricco programma annuale organizzato dalla Proloco Subbiano si apre con il "Carnevale dei Ragazzi" che si svolge nelle quattro domeniche precedenti le Ceneri nelle strade del paese con sfilate di maschere, carri allegorici, bande folkloristiche e degustazione di prodotti tipici della tradizione culinaria locale.Il periodo estivo, vivacizzato da mostre, rassegne fotografiche e cinematografiche, sagre, "fiera del bestiame", "cena tradizionale contadina" presso il locale museo della civiltà contadina, "cena medioevale" con corteggio storico, raggiunge il culmine con la "Festa di Finestate" che, a partire dalla domenica successiva al Ferragosto, per quattro settimane, offre oltre alla degustazione di gustosi piatti tipici locali, numerose iniziative e spettacoli di intrattenimento.Nella giornata conclusiva della festa, al mattino, il "Mercatino del Tempo che fù" con esposizione, degustazione e scambio di prodotti tipici ed oggetti della tradizione contadina ed al pomeriggio la "Festa dell'uva" con sfilata in costumi contadini dell'800 e con la presenza di bande musicali, gruppi folk, carri dell'uva in gara allestiti dalle varie frazioni di Subbiano e sfilata del corteggio medioevale.

torna alla pagina della toscana - home page