torna alla pagina della toscana - home page

Associazione Turistica Pro Loco
Rosignano Marittimo

Via Gramsci 19
57016 Rosignano Marittimo (Livorno)

Tel. e fax: 0586 792973
e-mail:
prolocomarittimo@gmail.com

Presidente:

Luigi Marino

 
Rosignano Marittimo
Rosignano Marittimo è ubicato sui colli dell'alta Maremma Toscana, a sud di Livorno.

La sua posizione domina la splendida costa Tirrenica da cui dista solo 4 Km.
Facilmente accessibile, Rosignano si posiziona a cavallo di importanti vie di comunicazione come la S.S.1 Aurelia, la S.S. 206 (via Emilia), l'Autostrada A/12, la variante Aurelia che collega Livorno a Grosseto.

altitudine: MT. 147 s.l.m.

abitanti: 3.300 circa

link al sito della Pro Loco
www.prolocorosignanomarittimo.it

Cenni Storici
Sorto su un antico insediamento Romano ed ancor prima etrusco, Rosignano deve il suo nome ad una famiglia Romana, la gens Rasinia.
Oggetto di contesa tra Pisani e Fiorentini, causa la sua posizione predominante sul territorio circostante, diventa importante centro commerciale e militare. Nel periodo medioevale, qui sorge il complesso monumentale del castello, arroccato nella parte più alta del paese, al cui interno grazie alle numerose fortificazioni eseguite nel corso degli anni, è possibile oggi ammirare splendidi edifici, come il palazzo della fattoria arcivescovile, la chiesa plebana dei SS. Ilario Giovanni Battista, il palazzo Bombardieri sede attuale del museo, il palazzo Marini, palazzo Vestrini ecc..
Si narra che Lorenzo il Magnifico e suo figlio Piero venivano ad abitare in questo borgo per cacciare nei boschi e nel padule di Vada.
Con la costituzione del regno d'Italia Rosignano fu assegnato alla provincia di Pisa. Nel 1862, considerato che tutti gli interessi degli abitanti facevano capo a Livorno, il comune di Rosignano fu aggregato alla provincia di Livorno.
A fine '800 ed inizi '900 Rosignano acquisisce un posto importante anche nella storia delle idee e dei movimenti politici per la presenza di Pietro Gori, poeta, giurista e scrittore anarchico.
Durante il passaggio della seconda guerra mondiale Rosignano fu meta di scontri durissimi causa la sua posizione predominante, d'accesso alla pianura pisana fino all'Arno. L'asprezza della lotta fu di tale intensità che nei bollettini di guerra se ne parlò come della "piccola Cassino". A testimoniare ciò, la foto in prima pagina del settimanale americano "LIFE" del 1945.

Cosa c'è da Vedere
- Il Castello
- La chiesa del Castello (Sede del museo civico)
- La chiesa dei SS. Giovanni Battista e Ilario
- L'oratorio della Madonna della Neve
- I lavatoi
- La torre del Molino a Vento
- Il Parco dei Poggetti

IL CASTELLO
Alla sommità del colle di Rosignano si trova il castello medioevale. Polo di riferimento commerciale e militare nel corso della storia, oggi è un importante centro culturale al cui interno trova ubicazione il museo civico di Rosignano nel "Palazzo Bombardieri".
Il Museo contiene interessanti reperti degli scavi archeologici di S.Gaetano ed è aperto tutti i giorni con orario 9-13 17-22 (tel. 0586 724288).
Le vecchie carceri sono ubicate nel torrione di levante. La cisterna dell'acqua risale al 1300.
A fianco è ubicato il palazzo Marini, nelle cui sale vengono allestite numerose mostre di pittura, scultura ed arti grafiche.

La chiesa del Castello
La chiesa plebana dei SS Ilario e Giovanni Battista, situata a fianco del castello, risale al 1524.

Al suo interno si trovano particolari architettonici risalenti all'anno mille.

La chiesa dei Santi Giovanni e Ilario



ubicata in piazza San Nicola, è stata edificata nell'anno 1837.
Al suo interno si può ammirare un grande crocifisso in legno, opera del 1300 e la Madonna delle Grazie, un quadro di squisita fattura dei primi del 1400.

L'Oratorio della Madonna della Neve
La leggenda narra che in seguito ad una nevicata che aveva ricoperto tutto il territorio, stranamente la loggia dove i pellegrini potevano ristorarsi ne era rimasta estranea. Da qui sarebbe derivato il nome. L'Oratorio nel secolo scorso veniva aperto esclusivamente nel mese di Maggio, mese dedicato alla Madonna.

Manifestazioni, sagre, feste:

LUGLIO
- Festa del Vino
degustazione di vini locali, esposizione di antichi oggetti della vita contadina, mercatini artigianali, serate danzanti e nell'area della festa l'immancabile ristorante.

Nella parte centrale del paese saranno predisposte delle aree per promuovere e degustare i vini e altri prodotti che le aziende, consorzi e associazioni vorrano presentare in un contesto di mostra mercato.

"La Strada del Vino e dell 'Olio della Costa degli Etruschi" sarà tra i partecipanti e promuoverà iniziative con la collaborazione delle Associazioni dei Sommelier Ais e Fisar.

AGOSTO
- Il Paese dei Balocchi
Spettacolo itinerante con artisti di strada (giocolieri, mangia fuoco, mimo, equilibristi .... )

All'interno del Centro Storico verrà allestito un mercato dell'artigianato artistico con realizzazione e vendita di manufatti e postazioni per la vendita di cibo di strada e bevande. Il Centro Storico teatro dello spettacolo sarà presente un servizio di bus navetta dalle ore 19:00 alle ore 01:00.

Per informazioni:
www.ilpaesedeibalocchifestival.it

SETTEMBRE

- Settembre Rosignanese
festa patronale e PALIO DEI RIONI
con corteo storico
e partecipazione di sbandieratori

Uno degli elementi caratterizzanti della manifestazione è il "Corteo Storico".
Grande vanto del popolo rosignanino e dei rioni, e ben conosciuto in tutta la zona per la ricchezza dei vestiti e la ricercatezza dei dettagli dei vestiti posti in sfilata, ispirati al periodo rinascimentale.

Il Palio viene assegnato tramite una gara di corsa / staffetta / tiro con l'arco o tramite giochi a squadre.

DICEMBRE
"Presepe Vivente" per le vie del borgo Medioevale

A Natale Rosignano Marittimo si trasforma in una nuova Betlemme, per fare da ambiente alla rievocazione storica di quella spendida notte più chiara del giorno che vide la nascita di Gesù.
La rievocazione storica ricorda l'annuncio dell'Arcangelo Gabriele a Maria, la apparizione a Giuseppe e la visita della Madonna alla cugina Elisabetta.
Viene ricordato anche il censimento cui fu sottoposta la popolazione e che spinse Giuseppe a recarsi da Nazaret a Betlemme. Non manca neppure il Castello di Erode.
Le rappresentazioni hanno un aspetto itinerante: la parte iniziale ha luogo nella piazza del paese e i figuranti raggiungono le loro botteghe nel cento storico del castello animando così le vie e i vicoli più caratteristici.

Prodotti Tipici:
La volontà e l' amore della "Gente di Rosignano" verso la propria terra s'è tramutata in prelibatezze culinarie dall 'olio, al miele arrivando al vino, ogni prodotto racchiude una storia di uomini e donne una storia di campi, la nostra garanzia è la nostra tradizione.


I Lavatoi

Situati in via della Fonte della parte est del paese, i lavatoi sono stati da sempre luogo ricco di voci e schiamazzi, luogo di appuntamento in cui le donne di Rosignano passavano in rassegna la cronaca paesana. Di particolare interesse, oltre alla struttura in se, sono due lapidi, poste rispettivamente nel 1837 e nel 1865.
La prima con l' incisione"Queste acque furono da ogni servitù indicate…..", è a testimoniare il grande senso civico espresso dalla comunità di Rosignano nel corso della sua storia.


La Torre del Molino a Vento

Lungo la strada che da Rosignano porta a Castelnuovo, sulla destra è visibile il rudere di un mulino a Vento, unico esemplare rimasto sul territorio, circondato su tre lati da una rigogliosa macchia mediterranea tipica del luogo.
Il Molino sin dagli inizi del 1800 era fonte di sostentamento per l' intera comunità.

 

Il Parco dei Poggetti

Il parco Comunale dei poggetti è stato istituito con l'intento di salvaguardare l'habitat mediterraneo delle colline di Rosignano.
Il panorama che dal parco si prospetta al visitatore è splendido.
Da qui si domina la costa tirrenica da Castiglioncello a Vada.

 

torna alla pagina della toscana - home page