Convenzioni SIAE Home
SOCIETA’ ITALIANA DEGLI AUTORI ED EDITORI
Roma
ACCORDO
TRA
SOCIETA’ ITALIANA DEGLI AUTORI ED EDITORI (S.I.A.E.)
E
UNIONE NAZIONALE PRO LOCO D’ITALIA (U.N.P.L.I.)
(aggiornato per il 2006)
PREMESSO
IN CONSIDERAZIONE
Della diffusione di dette manifestazioni su tutto il territorio nazionale;
SI CONVIENE
Di addivenire alla definizione di uno specifico sistema tariffario che garantisca uniformità di trattamento normativo e consenta la semplificazione delle procedure di determinazione della misura dei compensi dovuti per Diritti d’Autore.
Le premesse fanno parte integrante del presente accordo.
ARTICOLO 1
SFERA DI APPLICAZIONE DELL’ACCORDO

Formano oggetto del presente accordo le utilizzazioni musicali del repertorio sociale amministrato dalla Sezione Musica che avvengono:

Le manifestazioni oggetto del presente accordo debbono essere effettuate all’aperto.
Alle manifestazioni all’aperto sono equiparate quelle effettuate al chiuso, purché si svolgano in locali di proprietà pubblica o privata non adibiti normalmente a manifestazioni musicali di spettacoli.
Alle Pro Loco è consentito di usufruire di locali adibiti comunemente a manifestazioni musicali di spettacolo per non più di quattro trattenimenti all’anno.
Sono escluse dall’accordo le manifestazioni a carattere regionale e nazionale ed i corsi carnevaleschi e le rievocazioni storiche di comprovata notorietà nazionale.

ARTICOLO 2
DETERMINAZIONE DEI COMPENSI PER DIRITTI D’AUTORE
La classificazione delle manifestazioni agli effetti della determinazione della misura dei compensi giornalmente dovuti tiene conto dei seguenti tre parametri:
A. SOGGETTO ORGANIZZATORE
Che può essere rappresentato da:
B. NUMERO DEI PUNTI SPETTACOLO
Allestiti in occasione della manifestazione e rientranti nelle categorie di cui al precedente articolo 1.
C. DURATA DELLA MANIFESTAZIONE
Espressa in giornate in cui avvengono spettacoli a titolo gratuito rientranti nelle categorie di cui al precedente art. 1. Le giornate in cui si svolgono esclusivamente spettacoli non gratuiti non debbono essere considerate agli effetti della determinazione della DURATA DELLA MANIFESTAZIONE.

ARTICOLO 3
MANIFESTAZIONI GRATUITE
Per manifestazioni gratuite si intendono quelle per le quali l’organizzatore non percepisce per lo spettacolo alcun introito, neanche sotto forma di oblazioni, contributi, sovvenzioni, sponsorizzazioni o altre forme di contribuzioni.
La misura dei compensi FISSI da corrispondere per le manifestazioni considerate GRATUITE è riportata nella seguente tabella:
Tabella dei compensi FISSI per manifestazioni gratuite (importi in Euro) 2006
Spettacoli musicali veri e propri, festival di canzoni, concerti di musica leggera, classica, jazz, concerti di danza e balletti, concerti di bande e majorette, rassegne di gruppi folcloristici, corsi carnevaleschi e rievocazioni storiche, spettacoli cinematografici, spettacoli di arte varia, trattenimenti danzanti, concertini.
Tabella manifestazioni gratuite da utilizzare in base all'accordo (in Euro)
anno 2006 foglio excell predisposto per il calcolo
sulla Fattura si trovano i seguenti importi
(da moltiplicare per i giorni effettivi e salvo maggiorazioni per supero di giorni e/o punti spettacolo in più)
SOGGETTO ORGANIZZATORE
Note Unpli Toscana: gli abitanti sono quelli della frazione in cui si effettua la manifestazione.
La manifestazione è gratuita solo se il pubblico non paga e non si hanno altre entrate tra quelle elencate nell'art. 5 più avanti.
PUNTI
SPETTACOLO
GIORNATE DI EFFETTIVO
SPETTACOLO
COMPENSO DEM
GIORNALIERO
per pro loco NON UNPLI
(A)
COMPENSO DEM
GIORNALIERO
Ridotto del 15%
Art. 8 dell'accordo
se pro loco UNPLI
(B) = (A) - 15%)
codice voce
3891
(C) =
5% di (A)
IMPORTO effettivo da pagare
se pro loco associata all'UNPLI IMPORTO D.E.M. COLONNA (A) Ridotto del 10%

da pagare = ( B) + (C)
( importo Iva e diritti a parte e se non ci sono le maggiorazioni di cui all'art.4
Feste zonali piccole
Una sola Pro Loco per manifestazioni
in Frazioni o Comuni fino a 1.000 abitanti
UNICO
FINO A 3 GIORNI
70,01
( L. 135.558 )
59,50
3,50

63,01
( L. 122.002 )

Feste zonali medie
Una sola Pro Loco per manifestazioni in Frazioni o Comuni da 1.001 a 3.000 abitanti (nuova suddivisione)
UNICO
FINO A 3 GIORNI
89,75
( L. 173.780 )
76,28
4,48
80,76
( L. 156.373 )
Feste Piccole
Una sola Pro Loco per manifestazioni in Frazioni o Comuni da 3.001 a 6.000 abitanti
UNICO
FINO A 4 GIORNI
104,10
( L. 201.566 )
88,48
5,20
93,68
(L. 181.390)
Feste Medio Piccole
Una sola Pro Loco per manifestazioni in frazioni o Comuni da 6.001 a 15.000 abitanti
FINO A 2
FINO A 7 GIORNI
141,80
( L. 274.563 )
120,53
7,09
127,62
( L. 247.107 )
Feste Medie
Una sola Pro Loco o Unioni di Pro Loco
coordinate UNPLI per manifestazioni in Frazioni o Comuni da 15.001 a 40.000 abitanti
FINO A 2
FINO A 11 GIORNI
199,84
( L. 386.944 )
169,86
9,99
175,85
( L. 348.238 )
Feste Medio Grandi
Unioni di Pro Loco coordinate UNPLI per manifestazioni in Comuni o Province da 40.001 a 100.000 abitanti
FINO A 3
FINO A 18 GIORNI
306,93
( L. 594.299 )
260,89
15,34
276,23
( L. 534.856)
Feste Grandi
Unioni di Pro Loco coordinate UNPLI per manifestazioni in Comuni o Province con oltre 100.000 abitanti
FINO A 5
FINO A 21 GIORNI
437,37
( L. 846.866)
371,76
21,86
393,62
( L. 762.155 )
I compensi riguardano esclusivamente le esecuzioni del repertorio sociale amministrato dalla Sezione Musica. Sono pertanto escluse le utilizzazioni del repertorio delle altre Sezioni.
Sezione DOR: opere drammatiche, operette, riviste ed opere analoghe;
Sezione LIRICA: opere liriche, balletti, oratori ed opere analoghe;
Sezione OLAF: opere scritte ed orali nel campo letterario e scientifico, recitazione in pubblico.

note Unpli Toscana - calcolo e verifica
Sugli importi di collonna "A" la Siae ha riconosciuto all'Unpli (art.8) uno sconto del 15%. L'Unpli ha deciso di far apploicare alle pro loco iscritte uno sconto del 10% lasciando per l'Unpli il 5%.
Per rendicontare la quota Unpli (5%) viene utilizzato il codice 3891, che indica tra l'altro che l'accordo è stato applicato.
Il meccanismo di calcolo corretto che consente alla pro loco associata il 10% di sconto e all'Unpli il 5% di quota è quello di abbattere l'importo normale di tabella (valido se la pro loco non è associata) del 15%, quindi addebitare il 5% come quota Unpli (voce 3891): Solo in questo modo alla pro loco resta il 10% di sconto.
ATTENZIONE: per avere correttamente applicato l'accordo:
1) chiedete sempre l'applicazione dell'accordo Unpli-Siae sin dal primo momento che entrate in agenzia Siae, presentando la tessera sociale Unpli valida per l'anno in corso
2) quando ritirate la fattura (Mod. 501 - ricevuta gialla) controllate sempre che:
a) - nel quadro in basso a sinistra acconto alla scirtta stampata "accordo" compaia sempre la scritta "UNPLI" e il codice "59". Questo è importante che ci sia perchè in caso di errori o mancata applicazione dell'accordo attesta che voi ne avevate chiesto l'applicazione.
Se è stato scritto "NON ASSOCIATA" non sarà possibile interventire in caso di errori presso la prevista Commissione Paritetica Unpli-Siae per avere i rimborsi, in quanto è gioco facile per l'agente dichiarare che voi non gli avete detto che eravate soci Unpli.
3) verificate che sia stato messo tra gli altri codici presenti nella parte a destra della ricevuta il codice 3891. Questo è un primo indicatore di applicazione dell'accordo. Se manca sicuramente non vi è stato applicato l'accordo.
4) sempre
nella parte destra della stessa fattura verificate se le cifre riportate sono giuste e calcolate con la tariffa prevista in base al numero di abitanti della "frazione" dove avete fatto lo spettacolo. Per controllare moltiplicate quindi la cifra indicata nella colonna "B = (A) - 15%" delle tabelle sopra riportate (corrispondente ai vostri abitanti) per il numero dei giorni di spettacolo effettivamente svolti e soggetti a diritto di autore. L'importo trovato (salvo condizioni particolari per supero di giorni o per punti spettacolo in più di cui all'art. 4) dovrebbe figurare in fattura dopo la voce (codice) relativo al tipo di manifestazione che avete fatto.
5) Come ulteriore rapido controllo dividete l'importo riportato nella colonna a destra della ricevuta gialla dopo il codice della voce relativa alla vostra manifestazione per il numero di giorni di manifestazioni, in modo da trovare l'importo giornaliero che vi hanno fatto pagare.
Se lo trovate in tabella nella colonna "A" avete pagato la tariffa piena senza lo sconto del 15%;
se lo trovate nella colonna acconto (B = A - 15%) va bene;
se non lo trovate, chiedete spiegazioni SUBITO all'agente Siae.


Convenzioni inizio pagina
SIAE

ARTICOLO 4
MAGGIORAZIONI DEI COMPENSI FISSI
Per i "punti spettacolo" e/o per le "giornate spettacolo" eccedenti il numero previsto dalle fasce tariffarie di cui alla tabella del precedente articolo 3, è applicata la maggiorazione del compenso base commisurata:
ARTICOLO 5
COMPENSI PER MANIFESTAZIONI NON GRATUITE
Si considerano NON GRATUITE le manifestazioni per le quali l’organizzatore percepisce introiti per l’allestimento dello spettacolo o la partecipazione del pubblico allo stesso.
Costituiscono base di calcolo per l’applicazione delle percentuali di Diritto d’Autore, le seguenti componenti:
La Pro Loco organizzatrice dovrà esibire la documentazione utile, contabile e/o contrattualistica, per la verifica degli importi dichiarati. Per le erogazioni in beni o servizi si dovrà tenere conto del valore corrispondente del bene o servizio prestato.
Il compenso per Diritto d’Autore viene determinato applicando, sulla base del calcolo, la percentuale propria della tipologia di trattenimento con i compensi MINIMI di cui alla successiva tabella.
Le percentuali per Diritto d’Autore proprie delle diverse tipologie di manifestazioni sono:

10% spettacoli musicali veri e propri, festival di canzoni, concerti di musica leggera, classica, jazz, concerti di danza e balletti, concerti di bande e majorette, rassegne di gruppi folcloristici, corsi carnevaleschi e rievocazioni storiche, trattenimenti danzanti, concertini;
4% spettacoli di arte varia;
2,10% spettacoli cinematografici.

Tabella dei compensi MINIMI  per manifestazioni non gratuite 2006
foglio excell predisposto per il calcolo
Spettacoli musicali veri e propri, festival di canzoni, concerti di musica leggera, classica, jazz, concerti di danza e balletto, concerti di bande e majorette, rassegne di gruppi folcloristici, corsi carnevaleschi e rievocazioni storiche, spettacoli cinematografici, spettacoli di arte varia, trattenimenti danzanti, concertini.
SOGGETTO ORGANIZZATORE
COMPENSO DEM
Feste Zonali
Una sola Pro Loco per manifestazioni in Frazioni o Comuni
fino a 1.000
abitanti
52,51 ( L. 101.674 )
Feste Zonali Medie
Una sola Pro Loco per manifestazioni in Frazioni o Comuni
da 1.001 a 3.000 abitanti
67,32 ( L. 130.350 )
Feste Piccole
Una sola Pro Loco per manifestazioni in Frazioni o Comuni
da 3.001 a 6.000
abitanti
78,07 ( L. 151.165 )
Feste Medio Piccole
Una sola Pro Loco per manifestazioni in Frazioni o Comuni
da 6.001 a 15.000 abitanti
106,35 ( L. 205.922 )
Feste Medie
Una sola Pro Loco o Unioni di Pro Loco coordinate UNPLI per manifestazioni in Frazioni o Comuni da 15.001 a 40.000 abitanti
149,89 ( L. 290.228 )
Feste Medio Grandi
Unioni di Pro Loco coordinate UNPLI per manifestazioni in Comuni o Province da 40.001 a 100.000 abitanti
230,19 ( L. 445.710 )
Feste Grandi
Unioni di Pro Loco coordinate UNPLI per manifestazioni in Comuni o Province con oltre 100.000 abitanti
328,02 ( L. 635.135 )
I compensi riguardano esclusivamente le esecuzioni del repertorio sociale amministrato dalla Sezione Musica. Sono pertanto escluse le utilizzazioni del repertorio delle altre Sezioni:
Sezione DOR: opere drammatiche, operette, riviste ed opere analoghe;
Sezione LIRICA: opere liriche, balletti, oratori ed opere analoghe;
Sezione OLAF: opere scritte ed orali nel campo letterario e scientifico, recitazione in pubblico.
nota Unpli Toscana: se la manifestazione rientra tra le "non gratuite" le tabelle di cui sopra sono gli "importi minimi" da pagare.
Nel caso che i diritti di autore calcolati sugli importi di entrata dichiarati siano inferiori ai minimi di tabella si paga l'importo minimo. In sostanza si paga sempre l'importo maggiore tra quello calcolato e quello di tabella minima.
ATTENZIONE: Controllate che per i minimi siano usate queste tabelle e i relativi importi.
In molti casi l'agente Siae utilizza anche per le manifestazioni non gratuite le tabelle delle manifestazioni non gratuite, che sono maggiori, per cui vi fa spendere di più. Verificate quindi sempre che abbia usato le tabelle sopra riportate.
Nel caso di "feste piccole" (da 3.001 a 6.000 abitanti, per esempio) se vi applicano come minimo (erroneamente o a furbi) i valori della tabella manifestazioni gratuite spendereste
104,10 euro invece di
78,07 euro, ovvero paghereste ben 26,03 euro in più del dovuto.
Le tabelle dei minimi per manifestazioni a pagamento sono infatti pari al 75% di quelle per manifestazioni gratuite, per cui se applicano la tabella errata spendete il 25% in più !!!
Convenzioni inizio pagina

ARTICOLO 6
DIFFUSIONE DI ESECUZIONI MUSICALI NELL’AREA DELLA MANIFESTAZIONE
Per la diffusione, nell’area allestita, di esecuzioni musicali attraverso l’uso di altoparlanti collegati ad un impianto centralizzato, è dovuto un compenso forfettario giornaliero, per l’intera durata della manifestazione, pari al 2% del compenso giornaliero fissato per la fascia tariffaria di appartenenza della manifestazione stessa.

ARTICOLO 7
PERMESSO SPETTACOLI E TRATTENIMENTI E PROGRAMMA MUSICALE
Il soggetto responsabile, così come individuato nelle PREMESSE del presente accordo, che intende organizzare la manifestazione, deve preventivamente richiedere all’Ufficio periferico della SIAE, competente per territorio:
ARTICOLO 8
RIDUZIONI
In ragione della collaborazione e delle attività di informazione che in fase di applicazione dell’accordo si renderanno necessarie da parte dell’UNPLI, sulla misura dei compensi FISSI di cui alla tabella dell’articolo 3 verrà applicata una riduzione del 15%.
Di tale percentuale, per sostenere l’attività delle Pro Loco associate, rimarrà a favore dell’UNPLI il 5% a titolo di quota (voce 3891).
Le Pro Loco associate beneficeranno del rimanente 10%
nota Unpli: se nella ricevuta "gialla" manca il codice 3891 non vi è stato fatto lo sconto del 10% spettante alle pro loco associate all'Unpli.
Infatti il corretto meccanismo di calcolo prevede: una spesa corrispondente alla voce di tabella ridotta del 15% col codice variabile a seconda della manifestazione fatta + una voce di addebito col codice fisso 3891 del 5% dell'importo di tabella: risultato finale del calcolo è uno sconto risultante del 10 % per la pro loco. Quindi se non viene indicato il codice 3891 (in apparenza una spesa) significa che non vi è stato fatto lo sconto del 10% previsto dall'accordo in questo articolo
.
Controllate sempre al momento del ritiro della ricevuta di pagamento la presenza del codice 3891 nella parte a sinistra della ricevuta.

Verrà altresì concessa una riduzione del 10% da applicare sulla base di calcolo determinata dal 50% degli introiti costituiti da erogazioni di Enti Pubblici a corrispettivo di un rapporto contrattuale e dal 50% dei proventi derivanti da contributi, sovvenzioni, sponsorizzazioni erogati a qualsiasi titolo da privati.
Rimangono invariate le percentuali riguardanti le altre componenti la base di calcolo, di cui all'articolo 5 del vigente accordo.

nota Unpli: la riduzione del 10% per gli importi di cui sopra è una novità dell'attuale accordo, ed è a totale beneficio della pro loco. Se avete introiti o contributi che rientrato nella tipologia sopra indicata esigete che vi venga fatto lo sconto previsto del 10%.
Interessa le manifestazioni che, a causa di contributi, non sono considerate gratuite anche se non si fa pagare il biglietto



ARTICOLO 9
POLIZZA FIDEIUSSORIA
Il deposito cauzionale dovuto per il regolare pagamento dei Diritti d’Autore potrà essere sostituito da polizza fideiussoria fornita dai Comitati Provinciali o Regionali dell’UNPLI con riferimento ai rispettivi ambiti territoriali di competenza, oppure da una polizza a valenza nazionale fornita dall’UNPLI Nazionale.
NOTA BENE: Unpli Nazionale a partire dal 26 Maggio 2005 ha fornito alla Siae Polizza Fidejussoria che consente alle pro loco iscritte e in regola con la quota associativa di NON VERSARE ANTICIPI nè fare depositi causionali ai sensi del presente articolo. 

ARTICOLO 10
ISCRIZIONE UNPLI
Ai fini dell’applicazione delle riduzioni di cui al presente accordo le Pro Loco dovranno presentare tessera di iscrizione all’UNPLI valida per l’anno in corso.
nota unpli: effettuate per tempo il versamento annuale e inviatene copia via fax. La posta infatti impiega anche 40 giorni prima di farci sapere che avete pagato la quota, per cui la tessera potrebbe arrivarvi in ritardo per cause non imputabili alla segreteria regionale.

ARTICOLO 11
COMITATO PARITETICO
Ogni controversia che dovesse sorgere in ordine alla interpretazione ed esecuzione del presente accordo deve essere sottoposta, prima di qualsiasi altra azione, alle valutazioni ed alle conseguenti determinazioni di un Comitato Paritetico, nominato di comune accordo tra le parti.

ARTICOLO 12
AGGIORNAMENTO DELLA MISURA DEI COMPENSI
La misura dei compensi FISSI e MINIMI di cui agli articoli 3 e 5 del presente accordo è soggetta ad aggiornamenti con cadenza annuale sulla base delle variazioni registrate dall’indice ISTAT "dei prezzi al consumo per famiglie di operai ed impiegati" (ex indice del costo della vita), riferite al mese di settembre dell’anno precedente.
Nota Unpli: l'aumento sul 2005 è stato del 5%. Oltre ai 2 punti maturati nell'ultimo anno, sono stati parzialmente recuperati dalla Siae alcuni punti pregressi degli anni precedent (erano 18 NEL 1999, al 1.1.2005 erano rimasti 3,7 - 3 vengono recuperati ora e 0,7 il prossimo anno)

ARTICOLO 13
DURATA DI VALIDITA’ DELL’ACCORDO
Il presente accordo si riterrà valido dalla data di sottoscrizione fino al 31/12/2000 e si intenderà tacitamente rinnovato di anno in anno, salvo disdetta di una delle parti, che dovrà essere comunicata almeno due mesi prima della scadenza, a mezzo lettera raccomandata.

S.I.A.E.
Società Italiana degli Autori ed Editori

U.N.P.L.I.
Unione Nazionale Pro Loco d’Italia
Il Presidente
Dott. Claudio Nardocci
 

ALTRI TIPI DI MANIFESTAZIONI CONVENZIONATE

Suoni e luci - Fontane luminose

Manifestazioni gratuite
Compensi fissi abbonamento annuo ( utilizzo superiore agli 8 mesi )

Fino a 500 posti/capienza oltre 500 posti/capienza
Euro 195,32 Euro 244,52

utilizzo per 1 mese = 20% del compenso fisso
utilizzo per 3 mesi = 40% del compenso fisso
utilizzo per 6 mesi = 60% del cpmpenso fisso


Manifestazioni non gratuite
Compensi minimi giornalieri

Sulla base di calcolo applicare il 2% con un minimo giornaliero pari al 2%
dei Compensi Fissi delle manifestazioni gratuite

Sfilate di moda

Manifestazioni gratuite
Compensi fissi

Case di moda di importanza internazionale Euro 225,96
Case di moda di importanza nazionale Euro 183,56
Case di moda minori Euro 133,61

Manifestazioni non gratuite
Compensi minimi giornalieri

2% dell'imponibile netto Con i minimi pari ai compensi fissati per le manifestazioni gratuite
N.B.: Ove l'esecuzione musicale abbia funzione di guida dei movimenti, i compensi possono essere aumentati fino al 100%.
Per le sfilate effettuate nell'ambito di fiere espositive di moda contattare la sezione Musica





Convenzioni inizio pagina SIAE Home